MONTELUPO 24 MESI NELLE CANTINE DELLA LESSINIA

Il Montelupo nasce dal latte dei Monti Lessini, il nome simbolo d’un latte vaccino d’alpeggio che conserva il concetto di terroir. La biodiversità di fiori e misticanza di erbe diverse definisce quel rapporto di qualità tra latte e territorio, nella sfida quotidiana della condivisione dei pascoli di montagna tra malghe e lupi.
Ha una crosta di colore giallo paglierino, pasta rocciosa, stagionatura minima di 24 mesi. Emozionante, primitivo, intenso piacevolmente lattico ed aromatico.

>L’edizione del Italian Cheese Awards 2020-21 per i migliori formaggi italiani si è tenuta al Teatro Sociale di Cittadella sabato 13 Novembre, tanti i contendenti, una giuria d’esperti composta da attori del settore, produttori, acquirenti e critici gastronomici ha selezionato le migliori eccellenze nazionali.
Vincitore ax equo nella categoria stagionato il Montelupo de La Casara Roncolato a gestione familiare nata nel 1920 tra le colline di Roncá, nella località di Roncá nel Veronese non molto distante dal lago di Garda per merito del nonno casaro turnaio. Oggi, il caseificio giunto alla terza generazione, è gestito dai tre fratelli, Gildo, Letizia e Giovanni. Giovanni. Il MonteLupo, stagionato minimo 12 mesi, di solo latte dei Monti Lessini, nome simbolo d’un latte d’alpeggio che conserva il concetto di terroir, biodiversità e misticanza di erbe diverse definendo il rapporto di qualità tra latte e territorio, nella sfida quotidiana della condivisione dei pascoli di montagna tra malghe e lupi. Piccole produzioni di qualità da salvaguardare realizzate secondo metodo tradizionale, LaCasara Roncolato crea interessanti varietàcasearie: affinati, erboranti, d’alpeggio da latte di vacca, pecora e capra nel rispetto del territorio e della tradizione veronese.